CURRICOLO PLURILINGUE

I PROGETTI 

Denominazione progetto

CURRICOLO PLURILINGUE

Priorità cui si riferisce

Riduzione variabilità tra le classi relativamente alle competenze linguistiche nelle lingue comunitarie previste dal curricolo.

Traguardo di risultato

Potenziare l'omogeneità dei risultati tra le classi e rientrare nei tassi riferiti a istituti simili.

Obiettivo di processo

Arricchimento delle competenze linguistiche attraverso la sperimentazione di varie esperienze comunicative.

Altre priorità

Consentire a tutti gli alunni l’acquisizione di adeguati strumenti di comunicazione che consentano loro di vivere pienamente la dimensione del presente e di adoperare con successo, nel loro futuro, altre lingue, favorendo contestualmente la conoscenza di un patrimonio linguistico, espressivo, storico, culturale e tradizionale, che fornisca solidi punti di riferimento nell’interpretazione della realtà territoriale del Friuli, e di un atteggiamento di comprensione di sé e degli altri, di valorizzazione delle altre lingue e culture.

Situazione su cui interviene

Circa il 30% degli alunni manifesta carenze a livello espressivo linguistico; esercita poco la lettura ed evidenzia difficoltà di ascolto.

Si mira a migliorare l'efficacia dell'apprendimento delle lingue e stimolare la motivazione all'apprendimento degli alunni, consentendo di conseguire migliori esiti di fine percorso (classe quinta Primaria e terza Secondaria di primo grado).

Attività previste

Magic English

Attività di L2 nella Scuola dell’Infanzia, intesa non come apprendimento sistematico della lingua stessa ma come avvicinamento ad un codice linguistico differente.

CLIL for science

Il progetto è rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte di tutte le Primarie e si aggancia al programma curricolare di scienze. Le attività vengono realizzate in modo trasversale attraverso l'approccio metodologico CLIL al fine di migliorare le competenze comunicative/linguistiche e di acquisire nuove conoscenze disciplinari.

Un po’ di tedesco per tutti

Il progetto ha lo scopo di avvicinare gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria alla conoscenza e all’utilizzo delle prime strutture e di un primo bagaglio lessicale della lingua tedesca attraverso un approccio di tipo ludico, che ne aumenti la motivazione allo studio e consenta la promozione di una continuità in verticale anche nell’insegnamento della seconda lingua comunitaria.



Conversation in English

Il progetto prevede l'intervento di una persona di cultura e di lingua inglese che consenta ai ragazzi delle classi terze della Scuola Secondaria, già in possesso delle competenze di base, di trarre beneficio da una maggior esposizione alla lingua inglese in situazioni di realtà, quale la conversazione su argomenti vicini al loro vissuto quotidiano di adolescenti.

Science and art speaks English

Azione di miglioramento dell’efficacia dell’apprendimento della lingua inglese per le classi seconde e terze della Scuola Secondaria attraverso la costruzione di un percorso integrato e significativo che amplia la conoscenza di contenuti disciplinari di scienze attraverso l’approccio metodologico CLIL.

Deutche Storia: storia di Berlino nel dopoguerra.

Le attività proposte prevedono un’alternanza di insegnamento frontale con presentazione di slide di sintesi da parte dei docenti, visione e analisi di documenti video originali, partecipazione interattiva degli studenti e lavoro di approfondimento a coppie o piccolo gruppo. L’attività si svolge in orario pomeridiano extracurricolare e viene rivolta agli alunni delle classi terze che dimostrando un’adeguata motivazione verso il potenziamento delle proprie capacità comunicative ed espressive in lingua tedesca.

Conosciamo la Grande Guerra nel Friuli Venezia Giulia

L'azione progettuale, rivolta alle classi terze della Scuola Secondaria e realizzata con il sostegno della L.R. 11/2013, intende approfondire ed ampliare la conoscenza degli avvenimenti legati al primo conflitto mondiale attraverso percorsi pluridisciplinari e plurilinguistici, realizzati con laboratori didattici tenuti nelle lingue italiano, friulano o sloveno. Si intendono così proporre delle chiavi di lettura della Prima Guerra Mondiale e delle conseguenze che questa ha avuto nelle vicende successive del Novecento, soprattutto nel nostro territorio regionale, al fine di promuovere i valori della pace e della convivenza tra i popoli.

Cjacarà in furlan

Avvicinare i bambini della Scuola dell’Infanzia al codice linguistico della lingua friulana, proponendola nelle attività giornaliere e nei vari argomenti trattati.

Lingua friulana

Per la Scuola Primaria il progetto prevede l’alfabetizzazione e l’uso trasversale della lingua minoritaria friulana in diverse situazioni di apprendimento e nella quotidianità della vita scolastica, utilizzando anche la metodologia CLIL.


Risorse finanziarie necessarie

Si prevedono costi per l’acquisto di materiale didattico per docenti e per alunni e di software specifici per la didattica delle lingue straniere.

Risorse umane (ore) / area

Costi previsti per le ore aggiuntive svolte dai docenti curricolari e per la collaborazione di esperti esterni.

L’istituto intende avvalersi, oltre che prioritariamente dei propri docenti in orario aggiuntivo, della collaborazione di esperti esterni di madrelingua inglese e tedesca con cui cooperare alla realizzazione di laboratori linguistici di conversazione.

Altre risorse necessarie

Aule dotate di LIM e PC.

Indicatori utilizzati

Comprendere ed utilizzare correttamente la lingua per scopi comunicativi ed operativi.

Stati di avanzamento

Alla fine di ciascun anno scolastico si prevede per il 20% degli alunni un’implementazione verso la fascia di livello immediatamente superiore.

Valori / situazione attesi

Al termine del percorso della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria si prevede un’implementazione del 25% degli alunni verso la fascia di livello medio.




Comments