ALUNNI CERTIFICATI AI SENSI DELLA LEGGE 104/92

Nel rispetto della L.104/92 e successive modifiche, in coerenza con le Linee guida per l’integrazione degli alunni con disabilità  MIUR, 2009), ad ogni allievo viene  garantita l’opportunità di raggiungere i massimi obiettivi  all’interno di un percorso individualizzato.

La scuola, come comunità di apprendimento, accoglie la diversità di ciascun ragazzo e lo considera nel suo insieme aiutandolo a migliorarsi e a crescere socialmente e culturalmente durante tutto il percorso di studio.

Il “diritto alla differenza” diventa  un’opportunità di crescita e arricchimento per tutta la comunità educante. Tale finalità, come  promozione della piena formazione della personalità di ciascun alunno, viene raggiunta soltanto attraverso  il lavoro congiunto di tutti gli operatori della scuola. Ciò diventa a maggior ragione necessario in presenza di alunni disabili; a quest'ultimi e alle loro famiglie l'Istituto  assicura  interventi sempre più efficaci in un sistema integrato di azioni e servizi finalizzati alla piena integrazione ed inclusione sociale.

Gli alunni segnalati ai sensi della L104/92 usufruiscono di interventi di vario tipo: infatti sono inseriti nel gruppo classe, ma anche sono inseriti nelle varie attività in piccoli gruppi o fruiscono di  interventi individualizzati; possono utilizzare le nuove tecnologie (con programmi e tastiere dedicati) o utilizzare materiali speciali. Gli insegnanti di sostegno sono generalmente una figura ben integrata nel gruppo classe e il loro ruolo è a sostegno di tutto il gruppo classe.

Particolare attenzione viene posta per l’inserimento dell’alunno portatore di handicap nel ciclo di studi successivo, che incomincia a frequentare il nuovo ambiente già nell’anno precedente per conoscere in modo graduale strutture, docenti e attività.

Il gruppo di lavoro per l’integrazione scolastica (GLIS) composto da tutti i docenti di sostegno, dagli educatori, dal Dirigente scolastico, da un docente della classe dell'alunno disabile, coordinato  dalla FS che si occupa dei servizi per gli studenti, si incontra almeno tre volte l’anno per individuare e riorientare linee d’intervento in sintonia con le finalità dell’istituto, sulla base delle indicazioni fornite dalle equipe multidisciplinare dell’A.S.S.


Per ogni alunno viene stilato ogni anno  un Piano Educativo Individualizzato (P.E.I.) ed un Profilo Dinamico Funzionale (P.D.F.) al termine di ogni ordine di Scuola, che permettono  di effettuare l’analisi, la conoscenza delle potenzialità e la definizione dei “bisogni educativi e formativi” dell'alunno.

L’opportunità di un servizio di assistenza educativa, attivato dall’Ambito dei Servizi Sociosanitari, offre un valido supporto al processo educativo e di apprendimento degli alunni.

Il G.L.H.I. (Gruppo di Lavoro d'Istituto sull'Handicap) è costituito dai docenti curricolari e di sostegno, opera come struttura di supporto per l’analisi di situazioni e problemi, la  realizzazione di Progetti, la continuità dei percorsi formativi,  la valutazione dei risultati e, in particolar modo,  la formulazione di proposte relative all’inserimento degli alunni e alla loro integrazione.

Quest'ultima  è un processo che ha come finalità principale la ricerca delle migliori interazioni per permettere alla persona con disabilità di esprimere al meglio le potenzialità, allo scopo di realizzare il suo “progetto di vita”.

Obiettivi prioritari risultano:

  •      promuovere la piena attuazione del diritto allo studio (L. 104/92);
  •      sostenere la persona con disabilità nell’apprendimento, nella comunicazione, nella relazione e nella socializzazione ( L.104/92);
  •    favorire il raggiungimento di una sempre maggiore autonomia personale e di traguardi individuali nel campo    dell’apprendimento e di acquisizione di competenze, in relazione alla gravità delle problematiche;
  •      potenziare l'interazione dell’alunno intesa come capacità di convivere e di lavorare insieme agli altri;
  •     favorire l’acquisizione della consapevolezza e fiducia in se stessi allo scopo di esercitare un controllo sulla propria vita da protagonista (Dichiarazione di Madrid approvata nel marzo 2002).

Si allegano al presente Piano:

-       Protocollo di accoglienza per alunni disabili;

-       Linee guida per l'integrazione degli alunni con disabilità.

 

Ċ
Elisa Dibarbora,
15 dic 2016, 03:42
Ċ
Elisa Dibarbora,
16 dic 2016, 02:01
Comments